Un museo che vale due, anzi tre: Museo della Marineria e Antiquarium Comunale! 

E se la vacanza al mare in famiglia si colorasse di storia?

Il Club Family Hotel Serenissima  4 stelle a Villamarina di Cesenatico si trova a 9 minuti di macchina dal Museo della Marineria che per raccontare la storia del suo porto e delle barche che ancor oggi lo colorano e caratterizzano, si è addirittura fatto in due.

Il museo ha infatti sia una Sezione Galleggiante all’aperto che una Sezione a Terra espositiva. Così lungo il bel Porto Canale Leonardesco potrai ammirare con la tua famiglia le ben undici barche in acqua complete di vele, che se arrivi presto potrai anche vedere issare, e tre barche totalmente operative sulle quali potrai fare un giro e metterti alla prova nelle antiche pratiche di navigazione.

Ti stai chiedendo cosa ci sia di interessante in una barca? Magari per te l’Adriatico è solo un mare sicuro, pulito e ben attrezzato dove trascorrere le tue vacanze in famiglia, ma per chi vive di mare con la pesca e con il commercio, come nell’alto Adriatico da tempo immemore succede, allora una barca è parte della storia della sua città.

Cesenatico è davvero orgogliosa di aver salvato una piccola parte di questa storia, perché parliamo di barche di legno che ne hanno fatta davvero tanta di strada, pardon di navigazione, eppure sono ancora lì ormeggiate lungo l’antico Canale, con le loro colorate vele issate, pronte a uscire in mare e farsi ammirare da tutta la costa.

Allora pensi ancora che una barca sia solo un mezzo di trasporto?!

La storia della marineria tradizionale di Cesenatico è antica ma con poche tracce, tracce che la Sezione a Terra del museo ha cercato di salvaguardare

Nel museo potrai vedere non solo due vere protagoniste dell’epopea della marineria a vela nell’alto Adriatico, ovvero un trabaccolo e un bragozzo,  completamente attrezzate , ma potrai anche toccare personalmente gli antichi strumenti che hanno permesso all’uomo di navigare per secoli. Inoltre potrai mostrare ai tuoi figli qualcosa che loro sicuramente non conosco: una vera bottega di carpenteria navale. Il museo ha dedicato spazio a questo antico mestiere ricostruendo fedelmente la bottega, proprio per far cogliere alle nuove generazioni il valore del lavoro artigianale e quanto sia importante farne memoria per mantenere vive le proprie origini di popolo di naviganti.

Inoltre un’installazione didattica ricca di materiali video, renderà ancora più chiaro quanto la navigazione a vela sia cambiata e si sia evoluta nel tempo.

Perché abbiamo parlato di ben tre musei? Semplicemente perchè con un unico biglietto e il medesimo ingresso, oltre al Museo della Marineria puoi visitare anche l’Antiquarium Comunale. Cosa espone questo luogo? Semplici oggetti antichi di Cesenatico, ma davvero antichi, addirittura di epoca romana.

Non sapevi che la storia di Cesenatico parte proprio dall’epoca romana? Anche se non si sa bene dove fosse localizzata precisamente, ritrovamenti e scavi archeologici hanno ben chiarito che nel territorio circostante ci fossero numerosi insediamenti di ville rustiche. Certo è che la Cesenatico di epoca romana non era affacciata così come oggi sul mare, d’altronde questa anticamente era una zona paludosa.

Probabilmente l’attuale città è la discendente di una località adibita alla sosta dei viaggiatori e al cambio dei cavalli, mansio per gli antichi romani, indispensabile sulle strade romane di commercio. Infatti si pensa che un porto fosse presente anche all’epoca, anche se probabilmente si trattava di un semplice approdo per garantire riparo e rifugio alle numerose imbarcazioni romane che trasportavano merci lungo la costa.

L’Antiquarium conserva al suo interno le tracce ritrovate negli ultimi anni durante scavi sia alle già citate ville rustiche, che ad una fornace presente in zona. I resti non sono oggetti preziosi, ma testimoni silenziosi e concreti di vita quotidiana, comprese  una serie di monete dell’epoca. Pensa che bello far scoprire che gli antichi romani dopotutto erano anche uomini che abitavano case di mattoni e guidavano barche per commerciare, non poi così diversi dagli uomini dei nostri giorni.

Infine un curioso ritrovamento nel porto canale di monete d’argento del sec. XVI-XVII, qui custodite, susciteranno tante curiosità e domande nei tuoi figli sul perché e come mai qualcuno avesse gettato in acqua monete di così tanto valore…pirati? briganti? Chissà…

Sarà divertente inventarsi una storia che sarà solo tua e della tua famiglia e che si arricchirà di dettagli durante tutta la vacanza. E noi al Club Family Hotel Serenissima saremo felici di sentir raccontare.